Le forze dello Stato hanno distrutto l’80% di Sirnak

Le forze dello Stato hanno continuato a dare fuoco alle abitazioni una per una secondo una lista che hanno preparato.Il tasso di distruzione della città è di circa l’80 per cento.

A Sirnak gli attacchi genocidi dello Stato sono giunti all’87° giorno.Le forze dello Stato hanno continuato a dare fuoco alle abitazioni in molti quartieri della città dopo l’annuncio della “cessazione delle operazioni” in città.Decine di case da nel quartiere Gazipasa sono state bruciate da questa mattina.

Mentre le case nel quartiere Bahçelievler sono state bruciate una per una ogni giorno, alcune case sono state distrutte con l’esplosivo.Fino ad ora più del 70% delle case nel quartiere sono state bruciate.Anche le case nel quartiere Yenimahalle sono state bruciate e demolite.Mentre molte case sono state distrutte con esplosivi fin dal mattino, le forze di Stato hanno dato fuoco a diverse case.

Abitazioni e luoghi di lavoro sono stati bruciati nei quartieri Cumhuriyet, Ismetpasa, Dicle, Yesilyurt e Aydinlikevler.Forze speciali hanno aperto il fuoco abitazioni e luoghi di lavoro nei quartieri di Vakifkent, Tekser, Gündogdu, Ömerköy e Atatürk con il nome di fine ricerca.

Quando il fumo nero copre il cielo della città, quasi l’80 per cento delle case e luoghi di lavoro sono stati distrutti.