Muli in stato di fermo rilasciati con la condizionale

I muli sequestrati e messi in stato di fermo a Sirnex dalle forze di sicurezza turche sono stati rilasciati con l’imposizione di misure precauzionali. Dato che il procedimento è ancora in corso, non possono essere venduti.

L’evento si era verificato alcune settimane fa nella provincia di Sirnex (Sirnak) nel distretto di Qilaban (Uludere) nel Kurdistan del nord. Quattro muli del contadino C.A. caricati con sigarette di contrabbando erano stati sequestrati dalle forze di sicurezza e messi in stato di fermo.

Dopo che l’agenzia curda Mezopotamya ha riferito del caso, giovedì gli animali sono stati rilasciati con „imposizione di misure precauzionali“ e restituite al loro proprietario. Secondo quanto riferito dalle forze di sicurezza, tuttavia non sarebbe autorizzato a venderli, dato che le indagini contro i muli non sono ancora concluse.

Al pubblico più ampio il caso è stato reso noto grazie a un’interrogazione parlamentare della deputata dell’HDP Aycan Irmez. Aveva chiesto al Ministro dell’Interno se i muli fossero perseguibili penalmente.